Scuola di Equitazione, Centro Ippico, Circolo e Ristorante

Associazione Sportiva affiliata alla FISE - Federazione Italiana Sport Equestri

  • Narni 1-4 novembre 2012: risultati

    • Narni 1-4 novembre 2012: risultati
    • Narni 1-4 novembre 2012: risultati
    • Narni 1-4 novembre 2012: risultati

    8 primi posti e una medaglia d’argento!

    Se è vero che “l’importante non è vincere ma partecipare!” è altrettanto vero che quando si ottiene un buon risultato la gara ha tutto un altro sapore. Ne sanno qualcosa i ragazzi del Tevere Time che grazie all’impegno, alla concentrazione e al rispetto per i loro cavalli, sono saliti più volte sul podio del C.I Regno Verde!

    Finita la gara si ritorna a casa portando con sé gioia, soddisfazione, coppe, coccarde e anche qualche piccola delusione che lascia l’amaro in bocca. Ma l’equitazione, si sa, è uno sport particolare e tutti i cavalli e i cavalieri possono avere la loro “giornata no”. Tuttavia, anche una gara andata male è un’esperienza che serve a crescere, l’importante è non demoralizzarsi.

    Ma passiamo a qualche risultato:

    VENERDI’ giornata positiva!

    Si inizia la mattina prestissimo con la C115 a tempo di Silvia Rinaldi e Stella di Ambelia, 8 le penalità complessive, ma tutto sommato un buon risultato.

    La gara successiva è una B100 che vede impegnate Giulia Scarola con Lepillot e di nuovo Silvia Rinaldi, questa volta però fuori classifica in sella a Contango. Entrambe escono dal campo con un percorso netto e un bel sorriso! Giulia ha tirato fuori la grinta giusta e Lepillot ha saltato senza esitazioni. Anche Contango ha saltato molto bene, mostrando la stoffa di un vero fuoriclasse.

    La giornata procede con il debutto in gara di Sabrina Milici in sella a Ramiro. Il binomio, affiatatissimo, ha affrontato una L60 e, nonostante la tensione di Sabrina, il risultato è un fantastico netto.

    E’ poi la volta di Gaia Volpi su Kirily’s du Busson e Giulia dell’Aquila su Cester nella B80. Ottimo il percorso di Gaia, anche se la cavalla le ha dato qualche problemino dopo aver tagliato il traguardo: non ne voleva proprio sapere di fermarsi! Una barrierina invece per Giulia, che però ha montato molto bene.

    Purtroppo una lieve zoppia di Diuc ha impedito a Leonardo Raponsoli di partire nella B80. Sfortunatamente sono cose che capitano: i cavalli sono più fragili di quello che la loro mole possa far pensare e Diuc non è proprio un “giovanotto”. Venerdì di riposo quindi per Diuc e Leo.

    SABATO leggermente meno roseo per il Tevere Time.

    Si inizia con un eliminato di Silvia Rinaldi e Stella di Ambelia in C115, che questa volta era a fasi consecutive. La prima disobbedienza arriva al numero 4, la seconda al 5 e il binomio è costretto ad abbandonare il campo. Rabbia, delusione…ma tutto passa in fretta. Come dice sempre Sabrina “poteva andare peggio!”

    Poi è la volta di Giulia Scarola e Lepillot, partenti in B100. Forse è mancata un po’ di grinta, o forse qualcosa ha spaventato il cavallo, fatto sta che Lepillot ha scartato, Giulia ha perso una staffa, la sella si è rigirata e, per non farsi male, è dovuta scendere. Eliminata anche lei. Questa però si chiama sfortuna!

    Buono invece il giro di Silvia Rinaldi e Contango, che terminano la B100 con qualche distanzaccia ma senza errori. Bravo Contango!

    Percorso netto anche per Sabrina Milici e Ramiro che superano senza problemi i 6 ostacoli della L60. Meno tesa di venerdì, ma altrettanto concentrata, Sabrina ha mostrato la freddezza di un’amazzone esperta, mantenendo la calma anche quando una girata un po’ troppo stretta l’ha portata ad affrontare una linea leggermente in diagonale. Complimenti Sabri!

    La categoria successiva è la B80 a cui prendono parte Gaia Volpi con Kirily’s du Busson, Leonardo Raponsoli sempre con Kirily’s du Busson (dal momento che Diuc continua ad avere dolore all’anteriore destro) e Giulia dell’Aquila con Cester. La prima a partire è Gaia che, purtroppo, viene eliminata per seconda disobbedienza. Forse ancora un po’ spaventata dalla “fuga” di Kirily’s del giorno precedente, Gaia non ha montato bene come è suo solito e quando è uscita dal campo era davvero dispiaciuta.

    Ottimo il percorso di Leonardo Raponsoli, per la primissima volta in sella a Kirily’s, che conclude con un bellissimo zero. Nonostante l’età Kirily’s ha ancora energia da vendere!

    Dulcis in fundo, il percorso netto di Giulia dell’Aquila e Cester. Un giro da manuale, impeccabile, semplicemente perfetto! Bravissima Giulia!

    DOMENICA, ultima giornata di gare e il Tevere Time chiude in bellezza.

    Dopo gli ottimi percorsi dei due giorni precedenti, Contango parte nella C115, montato sempre da Silvia Rinaldi. Un barrage non velocissimo ma senza errori è valso al binomio il secondo posto in classifica.

    Con Stella di Ambelia, invece, Silvia viene eliminata al giro base della C115 a causa di una caduta sul verticale numero 5. Per fortuna non si è fatta male!

    Si prosegue con un bellissimo percorso di Gaia Volpi e Kirily’s du Busson nella B90. Gaia ha riacquistato fiducia in sé stessa e nella cavalla ed ha montato molto bene, uscendo dal campo con un meritatissimo netto.

    Giulia Dell’Aquila e Cester, partenti nella Bp90, hanno concluso con 4 penalità in prima fase. Una distanza sbagliata si è trasformata in uno scarto, ma nel complesso Giulia si è comportata da vera professionista, soprattutto se consideriamo che lei e Cester sono un binomio recentissimo.

    Ma è Giulia Scarola a lasciare tutti senza parole. Terza a partire nella B100, una categoria a fasi consecutive, Giulia ha montato da manuale e lei e Lepillot hanno concluso al primo posto, davanti a 50 binomi tra cui moltissimi pony che, si sa, quando si parla di velocità possono dare del filo da torcere!

    Molto bene anche Leonardo Raponsoli in sella a Kirily’s du Busson che ha terminato la B100 con 4 penalità ma un’ottima gestione complessiva.

    Le gare per il Tevere Time si concludono con la B70 di Sabrina Milici e Ramiro. Dopo una partenza un po’ incerta, Sabrina ha prontamente ripreso il controllo della situazione e ha tagliato il traguardo con 4 penalità.

    Last but not least, i nostri complimenti vanno anche ad Alessandro La Commare, un giovane cavaliere che, da qualche anno ormai, allena alcuni dei suoi migliori cavalli presso le strutture del Tevere Time Horse Club. Alessandro presentava in gara un puledro di 5 anni, Osilesu, e un figlio di Silvio II, Silvio Song K, che ha saltato da vero campione, sia venerdì nella C130 che domenica nella C135.

    E così, finalmente, si ricaricano i cavalli sul van e si torna a casa. I ragazzi sono stati bravissimi e, nonostante qualche piccolo errore, possono ritenersi tutti molto soddisfatti dei loro risultati. I concorsi di tre giorni sono impegnativi e stancanti, sia per chi le gare le affronta sia per chi le guarda da bordo campo, con il cuore in gola. Faticosi sì, ma anche molto divertenti, soprattutto se ad accompagnare i ragazzi c’è un istruttore come Giammario Stefanelli: severo quando serve, a volte duro con chi sbaglia, ma anche comprensivo e capace di dare la giusta carica e gli incoraggiamenti di cui i suoi allievi hanno bisogno!

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *

    *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>